rimborso airbnb

Chi risarcisce il danno in caso di furto negli appartamenti su Airbnb

Pubblicare un annuncio dei propri appartamenti su Airbnb, noto portale online, permette ai proprietari di guadagnare attraverso la formula dell’affitto breve. Il portale, al fine di garantire la sicurezza dei proprietari degli appartamenti su Airbnb e degli ospiti, offre delle polizze assicurative in grado di coprire diverse tipologie di sinistri.

La gestione degli appartamenti Airbnb e il furto in casa

Durante la gestione di appartamenti su Airbnb, come ci si deve comportare in caso di furto? Gli oggetti contenuti nelle case vacanza sono coperti da una particolare polizza contro il furto?

Gli affitti  brevi possono essere soggetti a rischi che consistono nel furto in casa. Sul portale di intermediazione immobiliare Airbnb non sono previste coperture da questo punto di vista ma, da questo punto di vista, esistono specifici strumenti contrattuali che possono essere utilizzati.

Va detto che al momento, in Italia e dunque anche per Airbnb, non c’è una copertura assicurativa in grado di risarcire il furto ad opera degli ospiti. Tuttavia, per rendere la gestione dell’affitto breve sicura, è possibile, oltre al deposito cauzionale (che protegge dagli eventuali incidenti che si possono verificare durante il soggiorno), usufruire di due strumenti per proteggere la propria casa vacanze e gli oggetti in essa contenuta:

a) Il contratto con gli ospiti: all’interno del contratto vengono specificate le condizioni alle quali si concede l’appartamento in uso e vengono trascritti gli oggetti da salvaguardare. In tal caso l’ospite sarà legalmente responsabile dello stato dell’appartamento e di quello che contiene durante il suo soggiorno.

b) La polizza di tutela legale: è uno strumento complementare al contratto con gli ospiti che, in caso di diatriba tra proprietario ed ospite, permette di coprire le spese legali necessarie per rivalersi sull’ospite stesso.

 

Le coperture assicurative previste da Airbnb

Il portale Airbnb, pur non prevedendo polizze specifiche contro il furto in casa,  ha messo a disposizione dei proprietari, durante la gestione degli affitti  turistici sempre e solo sul portale, e degli ospiti due tipologie di coperture volte a proteggere l’attività di affitto breve da rischi di diversa natura:

a) Garanzia Host Airbnb: non si tratta di un’assicurazione vera e propria e non va a sostituire la polizza come proprietario o conduttore dell’affitto. Piuttosto, la garanzia Host, offre una protezione fino ad 800.00 € per gli appartamenti su Airbnb (messi in affitto esclusivamente su questo portale e non su altri) indipendentemente dall’inserimento o meno del deposito cauzionale. La garanzia Host non si applica in caso di furto in casa e a determinati beni (contanti, titoli, oggetti da collezione, opere d’arte, gioielli, animali o responsabilità civile). E’ dunque opportuno mettere i suddetti oggetti al sicuro o rimuoverli dall’appartamento messo su Airbnb quando si affitta. Inoltre la garanzia non copre i danni causati da usura.

b) Protezione assicurativa Host: si tratta in questo caso di un’assicurazione a tutti gli effetti e vale come copertura primaria. Offre una protezione fino al milione di euro e naturalmente ha validità solo in caso di incidente che si verifica durante il soggiorno e in caso di prenotazione sul Airbnb e non su altro portale. Non sono coperti dalla Protezione Assicurativa Host i danni intenzionali, le accuse di diffamazione, i danni di immagine, tutti i problemi non imputabili all’host (es inquinamento, insetti, muffa, intossicazione da materiali come l’amianto o il piombo) e i danni derivanti da incidenti d’auto.

Se stai pensando di mettere sul mercato un immobile con la formula dell’affitto breve chiedi un consiglio agli specialisti di MyBnb. Start up specializzata nella consulenza legale e fiscale immobiliare e nella gestione degli appartamenti turistici a Napoli.