Airbnb Plus, il nuovo servizio premium per le case di lusso

Tante novità in casa Airbnb!
Dopo aver allargato le sue Experience a tante città e aree turistiche rilevanti (incluse Napoli e la Costiera Amalfitana) l’azienda californiana ha lanciato Airbnb Plus, un servizio che permetterà ai viaggiatori di prenotare soggiorni negli appartamenti e nelle case di maggior pregio, con recensioni molto alte da parte dei clienti e che rispettano una serie di standard decisi dall’azienda. Il prezzo medio previsto per una notte in uno di questi appartamenti sarà decisamente più alto rispetto a quelli standard.

Le prime abitazioni prenotabili attraverso il servizio saranno presenti in poche, selezionatissime, città: Austin, Barcellona, Città del Capo, Chicago, Los Angeles, Londra, Melbourne, San Francisco, Shangai, Sydney, Toronto. E l’Italia? Per ora Airbnb ha incluso Roma e Milano in questo elenco, ma confida di aumentare il numero di città e di case comprese in Airbnb Plus entro fine anno.

A quasi 10 anni di distanza dalla sua fondazione (l’anniversario si festeggerà ad agosto di quest’anno) Airbnb continua a essere il servizio di maggior successo per prenotare case in affitto al posto dei classici hotel e negli ultimi tempi sta cercando di differenziare il più possibile la sua offerta, in modo da rispondere alle esigenze di una fetta di viaggiatori sempre più grande. Oltre 300 milioni di prenotazioni e più di 4,5 milioni di offerte di case e appartamenti in giro per il mondo sono numeri davvero importanti, che spiegano l’importanza di questo fenomeno.

Spesso alternativa più vantaggiosa rispetto a un classico albergo, l’ingrediente che ha reso vincente Airbnb è il dare la possibilità di soggiornare in luoghi meno asettici rispetto all’hotel e che offrano un’esperienza più vicina alle località visitate. Incertezze varie legate al comportamento di alcuni host e la quasi totale mancanza di standard hanno allontanato diversi iscritti, scottati da esperienze poco positive. Ecco, allora, che lancia il servizio Airbnb Plus, nel tentativo di riconquistare chi ha cambiato strada e avvicinando al tempo stesso potenziali nuovi clienti.

Requisiti per far parte di Airbnb Plus

Oltre a dover vivere in una delle città selezionate, innanzitutto gli host devono avere una media di recensioni che non vada sotto le 4.8 stelle. Se scelti, i proprietari dovranno pagare una fee di 149 Dollari e mettere a disposizione la loro casa per un sopralluogo da parte di incaricati della società. A fronte di questa spesa, si riceverà un servizio fotografico professionale degli ambienti, in modo da migliorare la qualità degli annunci. Durante la visita, l’incaricato di Airbnb verificherà che l’offerta corrisponda a quanto effettivamente messo a disposizione dal proprietario. Imprescindibili, infatti, sono la cucina (con tutti gli utensili), asciugamani, lenzuola e la pulizia del frigorifero.