Come diventare un host

Come diventare un host di Airbnb: ecco come farlo nel modo giusto!

Il servizio di gestione di appartamenti Airbnb permette al proprietario o al gestore della struttura ricettiva di diventare un host Airbnb in pochi passaggi. In questo modo sarà possibile, e fin da subito, iniziare a guadagnare col proprio appartamento sfitto!

Di seguito alcuni consigli per diventare host in caso di gestione di appartamenti Airbnb.

Diventare un host: le caratteristiche che deve avere l’appartamento

Diventare un host o superhost Airbnb di successo non è affatto complicato, tuttavia è necessario seguire alcune linee guida valide in tutti i casi. In linea generale, la gestione di una casa vacanza o la locazione turistica prevede una struttura arredata in modo semplice e al contempo multifunzionale. È utile lasciare gli spazi liberi e arredati in maniera minimal, pianificando scelte che possano adattarsi a tante esigenze diverse.

  • Dotazione di base: nella gestione di una casa esistono degli elementi che è necessario avere per poter attirare i potenziali ospiti. Sono dotazioni di base come ad esempio frigo, microonde, bollitore, armadio, comodino, lampada, specchio, cestino etc.
  • Organizzazione degli spazi: solitamente gli appartamenti affittati su Airbnb o siti simili non sono di grandi dimensioni. Per questa ragione è buona norma quella di organizzare gli spazi in maniera semplice ma allo stesso tempo funzionale. Mobili e arredi multiuso sono preferibili in quanto permettono di guadagnare spazi preziosi.
  • Il prezzo giusto: hai idea di qual è il giusto valore del tuo immobile? Spetta a te stabilirlo, anche in base agli annunci simili nella tua città o quartiere. Hai oggetti di valore? Occhio ad impostare una cauzione! Vuoi un prezzo diverso in base al numero di ospiti che soggiorneranno? Si può fare, ma non esagerare. E non dimenticare le pulizie…

Un buon annuncio è l’arma in più per diventare un host di successo

Se vuoi diventare un host di successo, la prima cosa da fare è cominciare a promuovere l’appartamento che vuoi affittare su un portale specializzato in locazioni ad uso turistico. Avere un annuncio del proprio immobile su piattaforme specifiche è un ottimo biglietto da visita e, per questo, va presentato nel migliore dei modi con un titolo accattivante e fotografie capaci di rubare l’attenzione.

Compilare il formulario per l’inserimento è molto semplice, ma a un patto: tutto ciò che viene descritto deve essere effettuato con la massima precisione e corrispondere al vero. Il rischio è quello di un insuccesso e soprattutto di ottenere recensioni negative su Airbnb (o portali simili) dai clienti. Per entrare nel dettaglio è necessario scrivere dove si trova la case, farne una descrizione, caricare le foto, inserire la tariffa scelta.

Registrazione ospiti e cedolare secca: gli obblighi da rispettare per diventare un host

Ogni host, sulla base del D.M. 07/01/2013 e dell’art. 109 del TULPS, ha l’obbligo di registrare gli ospiti alla questura entro 24 ore del check-in per motivi di pubblica sicurezza. Per la registrazione è necessario iscriversi al portale Alloggiati Web della Polizia di Stato. Sarà pertanto necessario recarsi agli uffici della questura o del commissariato competente per zona (si fa riferimento all’indirizzo dell’appartamento che si intende affittare) della tua città per ottenere le credenziali di accesso al portale.

La cedolare secca per gli affitti brevi è un sistema fiscale alternativo all’Irpef che prevede un’aliquota unica e agevolata del 21%. Con questo sistema non è possibile nessuna detrazione e possono usufruirne solo le persone fisiche. L’host può optare per la cedolare secca per il proprio immobile.

Insomma, è chiaro che diventare un host può essere soddisfacente ma, al tempo stesso, un’attività che richiede attenzione, tempo ed energie. Per evitare di occuparsi di tutte queste mansioni personalmente è possibile affidarsi a società specializzate nella gestione affitti brevi e sono esperti nella gestione Airbnb. Il loro compito è quello di occuparsi di tutto, sia della parte legale che della parte fiscale, fino alla creazione degli annunci sui portali. MyBnb, start up specializzata nella consulenza turistica e nella gestione degli appartamenti turistici Napoli, Pozzuoli, Ischia, Sorrento e Castellammare, può fornire supporto per quanto riguarda l’avviamento, la gestione e il potenziamento dei tuoi annunci, con prezzi estremamente competitivi!